Chi passa il turno verso le semifinali: i retroscena

Vi raccontiamo come sono andati i quarti di finale del Firenze Suona Music Contest.Si è conclusa la prima fase del Firenze Suona Music Contest con l’annuncio degli artisti promossi alle semifinali da parte del presentatore Rick Hutton e Elisa Giobbi, presidente di Firenze Suona, con una puntata speciale in streaming. I 24 artisti erano tutti meritevoli, erano stati selezionati fra tante iscrizioni e anche in questa fase con l’esibizione hanno conservato tutti buoni voti. Nonostante si tratti di un contest assolutamente meritocratico, per cui vanno avanti solo i migliori, nel senso i più maturi artisticamente, perché talento e belle canzoni ce li hanno tutti e 24, non lasceremo nessuno a casa. Per tutti e 24 ci sono tante possibilità di crescita, di visibilità. #Nessunorestaindietro, neanche chi viene eliminato dalla gara, per chi vorrà ci sono possibilità di concerti per Firenze suona già da ora, con le rassegne curate dall’associazione e con le partnership del contest, Festival de l’Unità e simili. Ci sono anche possibilità di tutoring per crescere artisticamente e produzione grazie ai partner della Tana del Rascal Records. Comunque alle semifinali passano 12 artisti ma abbiamo due pari merito, due coppie uomo-donna, quindi abbiamo deciso di ammettere addirittura 14 artisti! Gli artisti in gara nella prima puntata erano Cubirossi da Pisa, Bozoo da Prato, Nova da Correggio, Amaranto da Verona, Cornio da Torino e Aida da Firenze. Per la giuria erano tutti più o meno sullo stesso livello. Gli Aida hanno ricevuto moltissimi voti dal pubblico ma sono piaciuti anche a molti giurati come Enrico de Angelis, per esempio, o Federico Ghigo Renzulli che li ha trovati compatti e sensibili. Nova, cantautrice brava e carina, ha presentato pezzi molto belli come Milano o La notte ha perso l’eleganza, che hanno colpito tanti, per esempio Ghigo l’ha trovata molto sensibile, con una bella voce e una bella espressione e sensibilità artistica, ed è stata notata da vari addetti ai lavori, tra cui Fry Moneti e i nostri partner della Tana del Rascal.Passano il primo turno: Cornio e Amaranto a pari merito, Bozoo e Cubirossi.Cornio ha convinto molti giurati tra cui Finaz. Amaranto è piaciuta al pubblico ma anche a musicisti come Massimo Altomare, Arturo Stalteri e a Rick Hutton. I bozoo hanno convinto anche noi del FSMC e hanno ricevuto più di 300 voti dal pubblico mentre i cubirossi hanno raggiunto un buon voto complessivo dalla giuria di qualità: l’energia della band e della cantante non sono passati inosservati agli addetti ai lavori, come gli amici della Tana del Rascal, e anche qui Ghigo è rimasto davvero colpito: ha detto che sono bravi e hanno una bella presenza scenica, bella energia, possono spaccare!Nella seconda puntata erano in gara Isohel da Carrara, Duoende, 35 Zebras da Prato, Lena da Firenze, Florilegio da Bologna, Veronica dalla Campania. Questa è stata una puntata particolarmente ricca e dunque molto combattuta, con artisti di altissimo livello, ognuno nel proprio genere. I voti della giuria sono stati di conseguenza molto alti. Lena per esempio ha ricevuto voti alti da alcuni giurati, come Eleonora Bagarotti, che si è addirittura un po’ commossa assistendo alle esibizioni dei nostri artisti perché sono giovanissimi e vanno sostenuti. Trova che i nostri artisti siano tutti di qualità molto alta, e questo ci riempie di orgoglio. A lei infatti sono piaciuti moltissimo anche il progetto Florilegio e la cantautrice emergente campana Veronica.Passano il secondo turno Isohel, apprezzato anche da Rick Hutton e poi i Duoende. Noi del FSMC li abbiamo trovati straordinari, ma sono piaciuti anche a tanti altri, non solo allo storico della canzone Enrico de Angelis, ma anche a vari partner come C’MON ARTAX e diversi musicisti come per esempio Stalteri, Francesco Moneti o Finaz, oppure Ghigo che ha commentato la loro esibizione con queste parole: “ci vorrebbero più artisti del genere al mondo”!Dulcis in fundo passano anche i 35 zebras, che hanno raggiunto un voto molto alto, non solo da parte della giuria. Infatti non hanno convinto solo noi ma sono piaciuti molto anche agli amici di Materiali Sonori, a Rock Nation che li ha trovati bravi e ha commentato: “suonano bene; hanno una direzione ed suono, sono preparati, focalizzati, con idee piuttosto chiare e strutturate, compatti”. E anche il pubblico ha premiato il loro talento con centinaia di voti.Nella terza puntata in gara abbiamo CheekboneZ dalla Campania, Il Mercatovecchio da Udine, Berton dalla Puglia, e da Firenze Pagano, Lu e Rooms by the sea. Anche questa è stata una puntata di qualità altissima, con artisti di genere diverso ma tutti molto interessanti. Per esempio il Mercatovecchio è stato apprezzato da vari giurati, tra cui Mirco Dinamo Rufilli ma anche ancora la Bagarotti, che ha apprezzato molto anche i Cheekbonez, che hanno raggiunto una media molto alta tra giurati e pubblico. Ma anche la freschezza di Lu ha convinto molti: questa ragazza è piaciuta moltissimo alla giuria, come a Ghigo che l’ha trovata bravissima, ma anche al pubblico che ha votato anche lei con più di 400 voti! A pari merito con Lu, anche se ha ricevuto un voto un po’ più basso dalla giuria ma un po’ di voti in più dal pubblico, passa Pagano, lui in particolare ha convinto anche noi del FSMC, oltre a molti giurati: come ha affermato il cantante Iacopo Meille le sue canzoni suonano semplici e dirette e sono fluide. Sono vere. Passa anche Berton, poiché la raffinatezza e l’originalità del suo progetto hanno colpito e convinto molti giurati nonostante non sia affatto commerciale o di facile ascolto. E’ piaciuto a tutti noi del FSMC ma anche a Moneti che lo ha definito un fuoriclasse o gli amici della Tana del Rascal. Infine nel terzo girone passano alle semifinali I rooms by the sea: sono stati giudicati maturi – a Rock Nation sono piaciuti moltissimo, ma anche a Elena Raugei di Sentireascoltare per esempio, a Giancarlo Passarella, a Rick Hutton, ecc. – e sono passati con un voto medio della giuria davvero altissimo.Nell’ultimo quarto di finale gareggiavano Alis Mata, Ego da Campi Bisenzio, Tommy Brizzi big BANG da Firenze, KeruaK, Strawman & The Jackdaws dal nord Italia e Mookids da Pisa. Anche quest’ultima puntata era di qualità complessiva alta: Ego è piaciuto ad alcuni giurati, a musicisti come Arturo Stalteri ma anche a Stefano Solventi di Sentireascoltare, ma pure ai giurati della Città di Firenze. Alis Mata è piaciuta molto al pubblico ed è stata giudicata orecchiabilissima da diversi altri giurati, tra cui Maria Paternostro, a cui è piaciuta molto anche la lucida follia di Tommy Brizzi, in cui anche il cantante Meille ha riscontrato un grandissimo potenziale e che ha ricevuto un alto voto medio. Anche secondo Rick Hutton Tommy Brizzi è sicuramente un artista.Passano il turno Keruak, Strawman and the Jackdaws e Mookids.I Keruak hanno convinto vari addetti ai lavori, tra cui Daniele Locchi e la Tana del RASCAL, mentre gli Strawman sono stati giudicati eccellenti da molti, tra pubblico e giurati che sono stati colpiti dalla loro bravura e originalità: tra questi molti musicisti: per esempio Ghigo ma anche Iacopo Meille, che li ha trovati coinvolgenti, con ottime armonie vocali, oppure Moneti che è stato positivamente colpito dalla loro freschezza, ma anche a Rick Hutton sono piaciuti molto per l’energia e la personalità. Abbiamo apprezzato molto anche i Mookids che hanno ricevuto un alto punteggio complessivo: hanno convinto noi dell’organizzazione ma anche la Tana del Rascal e molti altri giurati, compreso Rick per il sound british. Dunque, passano alle fasi delle semifinali, che si svolgeranno sempre a Firenze, 14 progetti, per metà band e per l’altra metà solisti o in duo:
– CUBIROSSI, BOZOO, AMARANTO e CORNIO
– 35 ZEBRAS, DUOENDE, ISOHEL,
– ROOMS BY THE SEA, BERTON, LU e PAGANO
– MOOKIDS, STRAWMAN AND THE JACKDAWS, KERUAK
La nostra speranza è di fare le semifinali live, altrimenti se la pandemia non ce lo permetterà, il format sarà quello già visto per i quarti di finale, dove le band saranno chiamate al Koan Studio per una performance live. Attenzione: Per le semifinali non si potrà più partecipare mandando il contributo in remoto, ma sarà richiesta presenza live sul palco (qualsiasi esso sia), questo per una uniformità di condizioni.A tutti gli artisti in gara in bocca al lupo e che vincano i migliori! Continuate a restare aggiornati per sapere le date e il luogo delle due semifinali tramite i canali del concorso: il sito www.firenzesuonacontest.it e le nostre pagine social. Le varie puntate si possono rivedere sul canale You Tube di Firenze SuonaGrazie alla Fondazione CR Firenze, all’assessorato alle politiche giovanili del Comune di Firenze, a Musicromia, Radio Toscana, Radio Firenze 95.4 e a tutti gli altri partner.

Artisti ammessi alle finali

Chi passa il turno: gli artisti verso le semifinali

Si è conclusa la prima fase del Firenze Suona Music Contest, concorso per giovani musicisti italiani realizzato da Firenze Suona in collaborazione con Koan Studio, Fondazione CR Firenze e Assessorato alle politiche giovanili del Comune di Firenze. Nonostante si tratti di un contest assolutamente meritocratico #nessunorestaindietro, poiché ci sono possibilità di concerti per tutti gli artisti, anche per i non ammessi alle fasi successive, con le rassegne dell’associazione Firenze Suona e dei suoi partner; sono inoltre previsti tra i premi servizi di scouting, tutoring e produzione a prescindere dall’esito della competizione, messi a disposizione dai partner della Tana del Rascal.

 

Alle fasi delle semifinali passano 12 artisti, 3 per ogni girone, ma ci sono due pari merito (due coppie uomo-donna), quindi in totale sono stati ammessi i seguenti 14 progetti, per metà band e per l’altra metà solisti (o in duo):

  • – CUBIROSSI da Pisa
  • – BOZOO, band toscana
  • – AMARANTO, cantautrice veronese e CORNIO, cantautore torinese
  • – 35 ZEBRAS da Prato
  • – DUOENDE, formato da una pianista e un organettista
  • – ISOHEL, cantautore di Carrara
  • – ROOMS BY THE SEA, folk band fiorentina
  • – BERTON, cantautore sperimentale pugliese
  • – LU, giovanissima cantautrice fiorentina e PAGANO, cantautore pugliese
  • – MOOKIDS, band pisana
  • – STRAWMAN & THE JACKDAWS, formazione italo-irlandese
  • – KERUAK, giovane rock band
Artisti ammessi alle finali

Tutti gli altri artisti escono dal contest ma restano sotto l’attenzione di Firenze Suona e dei suoi partner (molti di loro saranno coinvolti già dalle prossime settimane in alcuni importanti festival del territorio).

 

Naturalmente anche le fasi delle semifinali si svolgeranno a Firenze, possibilmente live nel mese di maggio, altrimenti se la pandemia non lo permetterà, il format sarà quello già visto per i quarti di finale, e gli artisti saranno convocati al Koan Studio tra aprile e maggio per una performance live. Per le semifinali non si potrà più partecipare mandando il contributo in remoto, ma sarà richiesta la presenza live sul palco (qualsiasi esso sia) per uniformità di condizioni. Si può restare aggiornati sulle novità del contest e conoscere le date e il luogo delle due semifinali tramite i canali del concorso: il sito www.firenzesuonacontest.it e la pagina Facebook e Instagram.

Quarti di finale

Saranno trasmessi dallo studio KOAN sulla pagina
Facebook del Firenze Suona Music Contest.

Venerdì 5 febbraio alle ore 21.15
Presenta Leonardo Canestrelli (Radio Firenze):

  • – Cubirossi, giovanissimo trio pop/alternative rock (con incursioni nella musica elettronica). Di grande impatto visivo e sonoro, provengono da Pisa   
  • Bozoo, neonato progetto eclettico e sperimentale pratese che al suo interno fonde varie influenze
  • Amaranto, cantante emergente veronese. Originale e coinvolgente, si accompagna con la chitarra    
  • Nova, interessante cantautrice emiliana diciannovenne    
  • Cornio, raffinato cantautore torinese ventitreenne dal linguaggio molto attuale
  • Aida, giovane e promettente band fiorentina indie/pop. Cantano in italiano

Venerdì 12 febbraio ore 21.15
Presenta Leonardo Canestrelli (Radio Firenze):

  • Duoende, un progetto unico nel suo genere (incontro tra musica colta e musica popolare) formato da una pianista classica e un organettista
  • 35 Zebras, band indie/pop/rock di quattro giovanissimi e promettenti pratesi
  • Veronica, interessante artista emergente campana venticinquenne
  • Isohel, talentuoso polistrumentista ventunenne, canta in inglese    
  • Florilegio, neonata creatura musicale del grintoso cantautore di Ancona Matteo Polonara
  • Lena, cantautrice pop fiorentina già con un suo seguito

Venerdì 19 febbraio ore 21.15
Presenta Mirco Rufilli (musicista, consigliere del Comune di Firenze)

  • Bertòn, progetto solista sperimentale e introspettivo di un chitarrista classico pugliese
  • Lu, compositrice e polistrumentista fiorentina ventenne dai testi profondi ma ironici
  • CheekboneZ, punk band di Caserta dall’ottimo sound, “nata in occasione di una festa scolastica”. Cantano in italiano.
  • Rooms by the sea, folk rock band formata da due ragazze e due ragazzi, cantano in inglese e hanno creatività da vendere
  • Il Mercatovecchio, divertente e stravagante gruppo udinese di otto elementi, cantano in italiano.
  • Pagano, cantautore e pianista pugliese di base a Firenze. I suoi brani sono  orecchiabili e ben confezionati

Venerdì 26 febbraio ore 21.15
Presenta Mirco Rufilli (musicista, consigliere del Comune di Firenze)

  • KeruaK, “un quartetto di musicisti sparpagliati, legati dalla musica e dalla fortuna“, cantano (bene) in inglese
  • Tommy Brizzi Big Bang, progetto solista originale e sperimentale di un tastierista fiorentino
  • Mookids, sorprendente band pisana di grande creatività, “insieme da sempre”
  • Alis Mata, gradevole cantautrice fiorentina, classe 1994; “scrive canzoni tristi per persone mediamente allegre”
  • Strawman & The Jackdaws, fantastica band alternative folk italo-irlandese di base a Dublino
  • Ego, trapper ventenne dell’hinterland fiorentino, i suoi brani colgono nel segno

Ad affiancare i presentatori, Elisa Giobbi, presidente di Firenze Suona

Chiunque potrà esprimere il proprio voto da qui.

Firenze Suona Music Contest - quarti di finale

Affrettatevi!

Affrettatevi ragazzi, manca poco al termine delle iscrizioni. Sta arrivando un sacco di materiale che verrà selezionato dalle attente orecchie di Firenze Suona, Koan Studio e Materiali Sonori. Aspettiamo solo voi! Iscrivetevi da questa pagina entro il 15/12/2020.

 

Firenze Suona Music Contest
Firenze Suona Music Contest